Podcast

5 Buoni Motivi Per Fallire Nell'Ecommerce

by Tatiana

Podcast

5 Buoni Motivi Per Fallire Nell'Ecommerce

By Tatiana

Avviare un progetto ecommerce è un’impresa seria e molto impegnativa. Tutti pensiamo al possibile fallimento ma nessuno lo vuole. Nonostante questo un buon 90% di start up fallisce entro il primo anno di vita e il mondo dell’ecommerce non è un’eccezione. Si, il 90% è tanto perché aprire un negozio online è facile ma farlo funzionare davvero è difficile. Ci sono tantissime cose da prendere in considerazione. In questa puntata vi spiegherò perché un progetto ecommerce può fallire e quali sono gli errori più comuni che commettono tutti gli imprenditori.

#012: PODCAST 5 buoni motivi per fallire nell’ecommerce

Avviare un progetto ecommerce è un’impresa seria e molto impegnativa. Tutti pensiamo al possibile fallimento ma nessuno lo vuole. Nonostante questo un buon 90% di start up fallisce entro il primo anno di vita e il mondo dell’ecommerce non è un’eccezione. Si, il 90% è tanto perché aprire un negozio online è facile ma farlo funzionare davvero è difficile. Ci sono tantissime cose da prendere in considerazione. In questa puntata vi spiegherò perché un progetto ecommerce può fallire e quali sono gli errori più comuni che commettono tutti gli imprenditori. 

[INTRO]

Prima di iniziare una piccola premessa.  

Hai un'dea ecommerce ma non sai da dove partire? Ho creato questa checklist che  ti aiuterà a capire quali sono le attività essenziali per avviare il tuo negozio online. Dalla pianificazione, allo sviluppo, design e marketing. Non solo potrai chiarirti le idee su come iniziare ma nel caso in cui dovessi decidere di aprire il tuo sito ecommerce potrai tenere sotto controllo tutte le attività di lancio. E possibile scaricare la checklist su 123ecommerce.net/lista

Allora avete deciso di avviare un negozio online? E la vostra prima volta e siete molto entusiasti. Mi dispiace dirvi ma commetterete un sacco di errori e non tutto andrà come volete. Ma sicuramente potete ridurre il numero di sbagli e imparare dagli errori degli altri. Ma quali sono questi errori? 

Il primo errore è non avere una strategia chiara di business. Qual è la vostra destinazione? Qual è il vostro obiettivo? Come avete intenzione di arrivarci? Lo sapete che non molte attività anche medio grandi hanno un piano di business scritto e semplicemente fanno le cose a caso? Un piano di business ci aiuta a prendere le decisioni ponderate in merito alla gestione delle finanze, del marketing, gestione del personale e del software ecc. Inoltre in questo modo possiamo individuare meglio i nostri lati deboli e capire come migliorarli. 

Il secondo errore molto comune è lavorare nelle nicchie troppo sature.

Se state cercando di vendere l’abbigliamento per donna senza un focus particolare non andrete da nessuna parte. Mi direte ma no, io voglio differenziarmi da Zalando e Yoox. Sapete che vi dico, è impossibile. Perché Yoox e Zalando hanno un potere d’acquisto migliore e di conseguenza hanno anche i prezzi migliori, il servizio clienti migliore perché sono più strutturati, etc. E impossibile batterli. Inoltre è meglio evitare le nicchie presidiate dai grandi brand come Nike, Adidas, ecc. a meno che avete più soldi di loro da investire nel vostro business. 

Qual è la soluzione? Specializzarsi, e diventare il leader di quella nicchia. Se volete vendere abbigliamento pre-mamman potete avere qualche successo.

Il terzo errore è pensare che si può partire con due soldi. 

Non c’è niente di più sbagliato. Qualunque attività online richiede un investimento ben pianificato, ben pensato e uno studio molto dettagliato. Se pensate che il vostro investimento finisce con la costruzione del sito avete già fallito. Molte piccole attività aprono il sito con poche centinaia di euro e non investono nella manutenzione del sito, nell’ampliare l’inventory, nel migliorare il customer service o non vogliono potenziare il marketing. E alla fine questo non porta da nessuna parte. 

Se pensate di avviare un progetto ecommerce dovete prendere in considerazione non solo i costi di partenza ma anche i costi di manutenzione del vostro business nei primi anni di vita. 

Un’altro errore è pensare che dalla piattaforma ecommerce dipende il successo del business. Assolutamente no. Qualunque piattaforma ecommerce di per se non vi farà vendere nulla. La gente perde un sacco di tempo su questa cosa ma in realta in molti casi per iniziare va bene qualunque piattaforma. Avrete sempre tempo in futuro per aggiustare e migliorare le cose. 

Un buon prodotto si vende da solo. Questo è un altro errore molto comune. Magari questo può valere per un negozio fisico in centro città dove c’è un grande passaggio di persone ma non per un negozio online. Online bisogna investire nella visibilità. Perché non c’è nessuno che vi porterà la gente se voi da soli non andrete a cercarla. Senza un piano concreto di marketing sono falliti un sacco di buoni prodotti. Serve non solo visibilità e traffico ma un piano concreto per attirare la gente giusta e convertirla. Ricordatevi che dietro ogni prodotto c’è solo una buona campagna di marketing.  

Gli argomenti di cui abbiamo parlato in questa puntata di sicuro non sono sufficienti per avere successo nell’ecommerce ma sono una buona partenza per non fallire. Ecco tutto per oggi, vi aspetto settimana prossima. Ciao ciao. 

LINK MENZIONATI IN QUESTA PUNTATA

Avviare un progetto ecommerce è un’impresa seria e molto impegnativa. Tutti pensiamo al possibile fallimento ma nessuno lo vuole. Nonostante questo un buon 90% di start up fallisce entro il primo anno di vita e il mondo dell’ecommerce non è un’eccezione. Si, il 90% è tanto perché aprire un negozio online è facile ma farlo funzionare davvero è difficile. Ci sono tantissime cose da prendere in considerazione. In questa puntata vi spiegherò perché un progetto ecommerce può fallire e quali sono gli errori più comuni che commettono tutti gli imprenditori.

#012: PODCAST 5 buoni motivi per fallire nell’ecommerce

Avviare un progetto ecommerce è un’impresa seria e molto impegnativa. Tutti pensiamo al possibile fallimento ma nessuno lo vuole. Nonostante questo un buon 90% di start up fallisce entro il primo anno di vita e il mondo dell’ecommerce non è un’eccezione. Si, il 90% è tanto perché aprire un negozio online è facile ma farlo funzionare davvero è difficile. Ci sono tantissime cose da prendere in considerazione. In questa puntata vi spiegherò perché un progetto ecommerce può fallire e quali sono gli errori più comuni che commettono tutti gli imprenditori. 

[INTRO]

Prima di iniziare una piccola premessa.  

Hai un'dea ecommerce ma non sai da dove partire? Ho creato questa checklist che  ti aiuterà a capire quali sono le attività essenziali per avviare il tuo negozio online. Dalla pianificazione, allo sviluppo, design e marketing. Non solo potrai chiarirti le idee su come iniziare ma nel caso in cui dovessi decidere di aprire il tuo sito ecommerce potrai tenere sotto controllo tutte le attività di lancio. E possibile scaricare la checklist su 123ecommerce.net/lista

Allora avete deciso di avviare un negozio online? E la vostra prima volta e siete molto entusiasti. Mi dispiace dirvi ma commetterete un sacco di errori e non tutto andrà come volete. Ma sicuramente potete ridurre il numero di sbagli e imparare dagli errori degli altri. Ma quali sono questi errori? 

Il primo errore è non avere una strategia chiara di business. Qual è la vostra destinazione? Qual è il vostro obiettivo? Come avete intenzione di arrivarci? Lo sapete che non molte attività anche medio grandi hanno un piano di business scritto e semplicemente fanno le cose a caso? Un piano di business ci aiuta a prendere le decisioni ponderate in merito alla gestione delle finanze, del marketing, gestione del personale e del software ecc. Inoltre in questo modo possiamo individuare meglio i nostri lati deboli e capire come migliorarli. 

Il secondo errore molto comune è lavorare nelle nicchie troppo sature.

Se state cercando di vendere l’abbigliamento per donna senza un focus particolare non andrete da nessuna parte. Mi direte ma no, io voglio differenziarmi da Zalando e Yoox. Sapete che vi dico, è impossibile. Perché Yoox e Zalando hanno un potere d’acquisto migliore e di conseguenza hanno anche i prezzi migliori, il servizio clienti migliore perché sono più strutturati, etc. E impossibile batterli. Inoltre è meglio evitare le nicchie presidiate dai grandi brand come Nike, Adidas, ecc. a meno che avete più soldi di loro da investire nel vostro business. 

Qual è la soluzione? Specializzarsi, e diventare il leader di quella nicchia. Se volete vendere abbigliamento pre-mamman potete avere qualche successo.

Il terzo errore è pensare che si può partire con due soldi. 

Non c’è niente di più sbagliato. Qualunque attività online richiede un investimento ben pianificato, ben pensato e uno studio molto dettagliato. Se pensate che il vostro investimento finisce con la costruzione del sito avete già fallito. Molte piccole attività aprono il sito con poche centinaia di euro e non investono nella manutenzione del sito, nell’ampliare l’inventory, nel migliorare il customer service o non vogliono potenziare il marketing. E alla fine questo non porta da nessuna parte. 

Se pensate di avviare un progetto ecommerce dovete prendere in considerazione non solo i costi di partenza ma anche i costi di manutenzione del vostro business nei primi anni di vita. 

Un’altro errore è pensare che dalla piattaforma ecommerce dipende il successo del business. Assolutamente no. Qualunque piattaforma ecommerce di per se non vi farà vendere nulla. La gente perde un sacco di tempo su questa cosa ma in realta in molti casi per iniziare va bene qualunque piattaforma. Avrete sempre tempo in futuro per aggiustare e migliorare le cose. 

Un buon prodotto si vende da solo. Questo è un altro errore molto comune. Magari questo può valere per un negozio fisico in centro città dove c’è un grande passaggio di persone ma non per un negozio online. Online bisogna investire nella visibilità. Perché non c’è nessuno che vi porterà la gente se voi da soli non andrete a cercarla. Senza un piano concreto di marketing sono falliti un sacco di buoni prodotti. Serve non solo visibilità e traffico ma un piano concreto per attirare la gente giusta e convertirla. Ricordatevi che dietro ogni prodotto c’è solo una buona campagna di marketing.  

Gli argomenti di cui abbiamo parlato in questa puntata di sicuro non sono sufficienti per avere successo nell’ecommerce ma sono una buona partenza per non fallire. Ecco tutto per oggi, vi aspetto settimana prossima. Ciao ciao. 

LINK MENZIONATI IN QUESTA PUNTATA

Iscriviti alla mia VIP list!

Piacere, sono Tatiana. Sono la host del podcast Ecommerce Masterclass e ogni settimana intervisto le persone interessanti che hanno raggiunto i successi particolari in questo ambito e condivido i miei consigli su come avviare e gestire un'attività ecommerce profittevole.

Altre puntate

Vedi tutte le puntate

Altre puntate

Vedi tutte le puntate

PODCAST

Ecommerce Masterclass su Facebook
Iscriviti ora alla nostra private lounge su Facebook dove Tatiana condivide altri contenuti premium su come gestire un'attività ecommerce profittevole.
Gruppo privato su facebook

PODCAST

Ecommerce Masterclass su Facebook
Iscriviti ora alla nostra private lounge su Facebook dove Tatiana condivide altri contenuti premium su come gestire un'attività ecommerce profittevole.
Gruppo privato su facebook